Storie di cronaca – Categorie (poco)protette

sapete cosa sono le liste protette nel collocamento? quelle liste dove i “diversamente abili” (caruccio er termine vero?) con delle patologie mediche dicono ..ho questo ma posso lavorare…. se prendi una persona di loro a lavorare, tu ditta che assumi hai dei vantaggi enormi … ed ecco qui cosa succede un pochino di tempo fa’ …
daniele si presenta a fare i colloqui e le selezioni per 5 posti come “atttivita’ di controllo dei titoli di viaggio” (er controllore) requisiti richiesti : passare il test con le norme da imparare sia questo scritto che orale e che il candidato possa camminare.. e parliamo di 5 posti di lavoro nelle categorie protette… daniele ha un q.i di 200 e al test orale e scritto giustamente passa avanti a tutti nelle graduatorie… poi arriva il controllo medico di idoneita’ fisica (categorie protette) il medico che gli fa’ la visita resta interdetto alla parola chiaramente evidenziata in patologia “e’ asperger”… il medico (?) delle categorie protette chiede a daniele di spiegare che patologia fosse , daniele spiega che la sua patolgia e’ una forma di autosimo dove il qi alto permette all’individuo di poter svolgere una vita abbastanza normale, il ragazzo cammina e si muove autonomamente e ha ripeto un q.i di 200…
il medico pero’ reputa il ragazzo non idoneo … la risposta sconcerta . del tutto quando a completare l’ideneita’ non e’ i requisiti che mancano al ragazzo ma al medico che spiega che non e’ ideoneo perche lui ..”non sa’ cosa sia la sindrome di asperger” quindi il ragazzo che ha passato tutte le prove , per lui non puo’ lavorare…
il medico che ignora la patologia e’ ancora in servizio il ragazzo non e’ risultato ideneo nonostante abbia superato tutte le prove…
daniele ha raccontato cosa e’ successo, daniele non puo’ fare ricorso, daniele e’ un ragazzo iscritto nelle categorie protette per cercare lavoro , daniele sa esattamente quale e’ la sua diagnosi, la sa’ spiegare e ha unq-i di 200… daniele e’ iscritto nelle categorie protette ma daniele e’ un ragazzo di 27 alla quale non e’ stato permesso di lavorare perche il “medico ignorava la sindrome di asperger”…
epilogo: noi madri siamo stanche di combattere l’ignoranza di chi non sa’..noi che abbiamo dovuto studiare la diagnosi da sole, trovare risposte da sole, aiutare i nostri ragazzi da sole… noi che ancora ci troviamo a dover portare i nostri ragazzi a fare la visita all’inps negli ospedali, nei centri psicologici e sentirci dire ogni volta “strano sembrano cosi’ normali a vedersi” …
stanche di non sapere che fare, di non avere aiuti , di non aver lo stato complice, di non avere una legge del dopo di noi, ma stanche anche di non aver una legge del “nel frattempo che famo”….
noi che non abbiamo diritto a nulla se non ha iscriverli nelle categorie protette per poi vederli scartare perche sono in fondo “cosi’ normali da mettere paura “.
IO ARIANNA MAMMA DI UN RAGAZZO ASPERGER di 19 che non si vergogna di lottare di dirlo e di lottare con lui e per lui e per tutti i “daniele” che vogliono un http://mattinopadova.gelocal.it/…/ha-la-sindrome-di-asperge…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...