DRIN DRIN … SI VA AL NIDO

A cura della Dott.ssa Barbara Manzo – Psicologa Psicoterapeuta

http://www.maepainsieme.com

 

Eccolo è arrivato, il nostro bimbo fa il primo passo verso il mondo esterno, si va al nido! Certo ci saranno stati altri momenti di distacco, è stato con i nonni, la zia … ma questo, questo è diverso! Per lui/lei, per mamma, per papà. Spesso si pensa all’inserimento come una questione solo del bambino, al massimo della mamma, ma leggere così la cosa è a mio modo di vedere riduttivo. Come tutti i cambiamenti andare al nido coinvolge tutto il sistema, sia sul piano operativo sia su quelle emotivo. E’ ovvio l’attore principale è il bambino che per la prima volta si trova in un contesto “non familiare” dove non ci saranno quelle accortezze che si hanno a casa o a casa dei nonni, si dovrà imparare a lasciare spazio agli altri, a conquistarsi gli spazi, imparare a stare con le persone, piccole o grandi, in modo differente da come si è fatto fin qui.

Tutto questo può essere faticoso, difficile ma anche bellissimo. Perché è in tutto questo che si diventa grandi, si acquisiscono quelle qualità che fanno dell’uomo un essere sociale.

Tra i mille consigli che si possono trovare in rete, dal rassicurare il bambino, rispettare i suoi tempi, preparare il piccolo al nuovo evento, mi sento di aggiungere che i genitori devono ricordarsi che STANNO FACENDO QUALCOSA PER IL BENE DEL LORO PICCOLO.  Beh si perché per il nido questo lo si dimentica, se si va a scuola si va per imparare a leggere, a scrivere a far di conto, quindi è importante per il bambino; ma anche imparare quelle abilità sociali che non sono oggetto di una materia specifica è importante. Questo discorso si può fare, ovviamente dai 18 mesi in poi. Diciamo che con l’inserimento al nido si incontrano le esigenze dei genitori (tornare a lavoro/cercare un nuovo lavoro) e quello del piccolo di affrontare una successiva tappa di crescita, ovvero quella del riconoscersi come essere sociale.

Vista in questa prospettiva possono ridursi eventuali sensi di colpa, difficoltà nel distacco (da parte delle mamme) perché ci si può rendere conto dell’importanza che questa nuova esperienza può rivestire nella vita del nostro bambino.

A seguito di questa ampia premessa, pur mantenendo sempre a mente l’unicità di ogni bambino (oserei dire di ogni essere umano), ecco qui le principali regole per affrontare il più serenamente possibile l’inserimento al nido.

  • FIDUCIA NELLE OPERATRICI DEL NIDO. La scelta del nido sarà stata sicuramente accurata ed oculata, per cui ora bisogna fidarsi ed affidarsi alle persone. Il Dott. Pellai raccomanda ai genitori di “fidarsi e affidarsi completamente al personale del nido”, consigliando di non vivere la competizione tra le proprie competenze e quelle dell’educatrice. Un approccio del genere non favorirebbe certo la nascita di un sereno rapporto di fiducia.
  • ANTICIPARE CHE SI ANDRA’ AL NIDO. Già da alcuni mesi prima si può anticipare al bambino del cambiamento, in cosa consisterà. Questo aiuta mamma e bambino a dare forma ad un evento che si realizzerà a breve, aiutando entrambi ad metabolizzare il cambiamento.
  • LE EMOZIONI DELLA MAMMA. E’ importante per la mamma capire e riconoscere cosa significa per lei portare il proprio bimbo al nido e quali emozioni prova. Dopo di che imparare a non far trasparire tali emozioni. Provate a pensare cosa vi succede quando vi trovate in una situazione nuova, e vedete la persona di cui più vi fidate avere paura ed essere spaventata. Ecco questo è quello che succederebbe al vostro bambino se lasciasse trasparire il dispiacere e la sofferenza nel vederlo piangere mentre affronta questa importante tappa. Come detto prima, ricordate, e ripetetevi, che è buona cosa per lui/lei andare al nido, avete fatto una scelta giusta.
  • ESPRIMERE TUTTO AL POSITIVO. Anche se questa regola d’oro vale in molte delle situazioni quotidiane di educazione e accudimento che affrontate con il vostro bambino, qui vale ancora di più. “Ora mamma ti accompagna in un bel posto, un posto dove ci sono tanti bimbi come te, con cui potrai giocare. Un posto sicuro, mamma ha scelto un bel posto per te, sono sicura che starai bene qui!”
  • ESPLORARE CON LUI/LEI. Per dare valore alle parole di rassicurazione del punto 4 esplorate con il bambino nella fase di inserimento gli ambienti del nido, i giochi, esprimete apprezzamento per la possibilità di giocare con altri bimbi.
  • DARE CONTINUITÀ. Nel rispetto di quel rapporto di fiducia con le operatrici del nido di cui abbiamo parlato prima, è importante seguire i suggerimenti da loro forniti, e dare continuità all’inserimento. Vedrete che se effettivamente non è ancora il momento giusto per l’inserimento sarà il personale stesso del nido a consigliarvi di aspettare; anche per loro che devono badare ad un certo numero di bambini non è opportuno tenere nel gruppo un bambino non pronto al cambiamento e che potrebbe destabilizzare tutto il gruppo.
  • CREARE RITUALI. I bambini hanno bisogno di prevedibilità, per cui creare un rituale nel tragitto verso il nido, per esempio una canzoncina, preparare lo zainetto permettendogli di portare con un oggetto che possa ricollegare alla mamma. Nel momento del distacco spiegare quello che sta accadendo (“Ora la mamma va via, ma poi torna a prenderti. Tu rimani qui a giocare”), salutarlo e andarsene affidandolo alle educatrici. Al rientro creare uno spazio in cui parlare in modo positivo del nido e, quando ha uno sviluppo adeguato chiedergli della sua giornata al nido.

 

Care mamme è ora di prepararci alla crescita dei nostri bambini e di continuare ad aiutarli in questo percorso che è la vita. Coraggio e buon viaggio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...