Mamma nenne

Ci ho pensato e ripensato. Tra un cambio pannolino, un prepara la merenda, un ritira i panni prima che si inumidiscono, un “mamma nenne” … ci ho pensato. A ogni inizio rubrica va pubblicato un articolo di presentazione, d’introduzione. Un articolo insomma che gridi al mondo “ Salve a tutti! Questa sono io e ora vi sorprendo parlando di … e da oggi in avanti sappiate che sentirete il bisogno di leggermi.” Un articolo che attiri lettori come carta insetticida con mosche. E giuro, ci ho pensato e ripensato. Ora scrivo di questo, poi spiego che faccio quell’altro, infine qualche riga su chi sono … ma niente. Se ancora usassi la carta ci sarebbero mucchi di rotolini stracciati a terra. Il mio modesto pc è un po’ duretto da stracciare, accartocciare e lanciare alle spalle con un tantino di frustrazione. Mi accontento del tasto Canc anche se non è la stessa cosa. E così eccomi qui a non avere ancora il mio primo articolo. Ci provo, dai su. Non sarà mica la fine del mondo … è solo una presentazione Monica! “mamma nenne”, eccola lì che mi interrompe il flusso di idee nuovamente. Che poi mi sa che neanche era iniziato questo benedetto flusso d’idee. Boh. “mamma ‘toni!”, “no Elettra i cartoni ora no!”. E accende la tv da sola. Già, saper accendere la tv è proprio l’ultima competenza acquisita. Fra 15’ circa rientrano anche il marito e Angelo. Mi tocca concentrarmi a scrivere ora sennò chi ci riesce più.

Mi chiamo Monica, in arte Pez, e ho superato i quaranta – spero di avere il fascino delle famose milf ma con due figli piccoli mi sa che posso mirare piuttosto a somigliare a Maga Magò – . Sono una creativa. Le mie passioni sono la pittura, le sculture, le illustrazioni … (imparata l’Arte non la metto di certo da parte), poi la musica, la natura, la lettura (diciamo che dall’arrivo delle pesti il mio cervello è un po’ in stand by ma la speranza di poter leggere un bignami ancora c’è) e i viaggi … ahhhh i viaggi… prima dei figli si partiva all’avventura per almeno 20 giorni in vacanze itineranti anche in luoghi assurdi. Ad oggi il nostro viaggio tipico è in auto da casa a scuola. Ma non perdiamo le speranze. Sono una mamma di pancia e di cuore ad alto contatto in cerca di nuovi equilibri e spazi personali. Questo sicuramente.

Ecco, ho detto chi sono. E ora? Mbè Monica ora dovresti raccontare di quali argomenti tratterai …

Detto fatto. Scriverò di tutto e di nulla. Scriverò del mondo visto con i miei occhi. Scriverò di me e degli altri, del cielo e della pioggia, delle gite e vacanze, delle mostre d’arte, degli sputi contro vento, dei progetti, del vecchietto che mi pesta il piede in fila al supermercato, della ricetta golosa per la cena, di Arte, di libri, di boschi e odori, di bucato, di cioccolata fondente al 90% minimo che ti si appiccica sui denti e ignara sorridi al marito sensuale, di babywearing, di gioie e lacrime, di maternità, di crisi, di kili di troppo, di diete, di cornetti alla crema. Scriverò di politica … no di politica forse no. Ma del resto si.

Scriverò del mondo di PEZ.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...